domenica, 22 ottobre 2017 04:49
Advertisement
Home Page arrow Notizie ed Eventi arrow Crescono le importazioni di vini italiani negli USA

Menu principale
Home Page
Chi Siamo / Who we are
L'Associazione
Calabria Mondo
Redazione
Per contattarci e per associarsi
Editoriali
Dalla Calabria
Dall'Italia
Dal Mondo
Donne di Calabria
L'Unaie
Blog
Notizie ed Eventi
Consulenza legale
Paesi e bellezze di Calabria
UniversitÓ e ricerca
Indirizzi utili
Ricerca
Amministratore
Crescono le importazioni di vini italiani negli USA PDF Stampa E-mail
Inviato da Emanuele Amoruso   
mercoledý, 22 agosto 2007 02:57

ImageMade in Italy Il sole di Giugno ha sorriso alla crescita delle importazioni in Usa di vini italiani che, secondo quanto reso noto da Lucio Caputo, presidente dell’Italian Wine & Food Institute, e riportato ieri dal portale winenews.it, hanno fatto registrare, nei primi sei mesi dell’anno, un incremento complessivo del 10,1% in quantità e del 9,7% in valore rispetto al 2006.

Il sole di Giugno ha sorriso alla crescita delle importazioni in Usa di vini italiani che, secondo quanto reso noto da Lucio Caputo, presidente dell’Italian Wine & Food Institute, e riportato ieri dal portale winenews.it, hanno fatto registrare, nei primi sei mesi dell’anno, un incremento complessivo del 10,1% in quantità e del 9,7% in valore rispetto al 2006.
In particolare sono state le bollicine tricolori a fare la parte del leone: con un incremento del 23,7% in quantità e del 24,7% in valore, l’Italia gode di una quota di mercato negli Usa del 30,1%, seconda alla sola Francia che, nonostante un calo del 7,8% in quantità e dell’1,5% in valore per quanto riguarda i suoi champagne, resta il primo paese esportatore di bollicine in America con una quota del 42,1%.
Complessivamente le importazioni negli States di vini italiani nel periodo gennaio-giugno 2007 sono ammontate a 1.103.280 ettolitri per un valore di 537,1 milioni di dollari contro 1.002.170 ettolitri per un valore di 489,67 milioni di dollari nello steso periodo del 2006; bene anche l’Australia, che, con il +4,0% in volume e il +1,9% in valore, ha raggiunto i 965.990 ettolitri per un valore di 334,24 milioni di dollari, contro i 929.190 ettolitri per 328,03 milioni di dollari dello scorso anno. Segno positivo nel complesso anche per la Francia (+6,1% in quantità e +3,2% in valore), con 494.430 ettolitri per 393,37 milioni di dollari a fronte di 466.190 ettolitri e 381,01 milioni di dollari nel 2006.

Fonte: Aise

Ultimo aggiornamento ( lunedý, 27 agosto 2007 03:48 )

Top!