venerdý, 18 agosto 2017 14:34
Advertisement
Home Page arrow Donne di Calabria arrow ALIEEN RIOTTO SIREY

Menu principale
Home Page
Chi Siamo / Who we are
L'Associazione
Calabria Mondo
Redazione
Per contattarci e per associarsi
Editoriali
Dalla Calabria
Dall'Italia
Dal Mondo
Donne di Calabria
L'Unaie
Blog
Notizie ed Eventi
Consulenza legale
Paesi e bellezze di Calabria
UniversitÓ e ricerca
Indirizzi utili
Ricerca
Amministratore
ALIEEN RIOTTO SIREY PDF Stampa E-mail
Scritto da Renata Gualtieri   
mercoledý, 10 ottobre 2007 14:20

Renata GualtieriAlieen Riotto Sirey fondatrice della NOIAW (National Organization of Italian American Women)

Psicoterapeuta, di padre siciliano e nonna materna di origine calabrese, si trasferisce a New York venticinque anni or sono per concentrarsi sullo studio delle comunità italiane residenti in America.
Grazie alla sua attenta analisi scopre un comune senso di disagio nei connazionali trasferitisi negli Stati Uniti, costretti per anni a mentire sul proprio cognome, e una seria difficoltà d’integrazione.
Alien Riotto Sirey con il presidente CiampiDa subito però si accorge che le sta a cuore la situazione delle donne italo-americane che, pur svolgendo un lavoro duro e determinante nella famiglia e nella società, sono oscurate dagli uomini che occupano cariche di rilievo.Da qui nasce l’idea della NOIAW( National Organization of Italian American Women) che la Aliene Riotto fonda nel 1980 per rivalutare la figura della donna e soddisfare esigenze concrete, convinta che “per risolvere i problemi bisogna essere solidali l’una con l’altra”.
Ogni anno assegna borse di studio e celebra in una serata le donne che si sono più contraddistinte nella comunità delle italo-americane mettendo in risalto le loro spiccate capacità.
Durante gli incontri periodici all’interno dell’Associazione tiene anche lezioni di Etnoterapia, perchè riscoprendo la propria italianità le donne crescono in autostima.
Ricorda con grande senso d’orgoglio che una delle fondatrici della NOIAW, Jennifer Ferraro, è arrivata alla vicepresidenza degli Stati Uniti.
Dallo scambio di idee tra Aliene Riotto e la calabrese Lella Golfo, presidente della Fondazione Marisa Bellisario, è scaturita un’iniziativa particolare proprio nel 2007 il “Premio Bellisario a New York”, per gratificare le italo-americane che hanno messo a frutto la loro “forza di donna”negli ambiti in cui lavorano ottenendo eccellenti risultati.
                                                                                                                                                                      

 Renata Gualtieri.

Ultimo aggiornamento ( giovedý, 11 ottobre 2007 15:32 )

Top!