mercoledý, 28 giugno 2017 15:58
Advertisement
Home Page arrow Dalla Calabria arrow Dalle Istituzioni arrow Attivo sul web Atlante dei beni culturali

Menu principale
Home Page
Chi Siamo / Who we are
L'Associazione
Calabria Mondo
Redazione
Per contattarci e per associarsi
Editoriali
Dalla Calabria
Dall'Italia
Dal Mondo
Donne di Calabria
L'Unaie
Blog
Notizie ed Eventi
Consulenza legale
Paesi e bellezze di Calabria
UniversitÓ e ricerca
Indirizzi utili
Ricerca
Amministratore
Attivo sul web Atlante dei beni culturali PDF Stampa E-mail
Scritto da Emanuele Amoruso   
venerdý, 18 gennaio 2013 19:25
Un moderno e aggiornato ''Atlante dei beni culturali della Calabria'', realizzato secondo le applicazioni del web, e' stato illustrato a Catanzaro dall'assessore regionale alla Cultura, Mario Caligiuri, presente il direttore regionale dei Beni culturali, Francesco Prosperetti.
L'obiettivo e' mettere a disposizione a livello individuale, per residenti e turisti, i beni e gli eventi culturali della Calabria, su un qualunque terminale informatico, fisso o mobile. Centro del sistema e' il portale del dipartimento regionale Cultura conoscenzacalabria.it, da cui gli utenti possono scaricare una app utilizzabile su tablet, smartphone, sistemi IOS e Android, che permette anche, attraverso il geolocalizzamento e la tecnologia QRCode, di avere informazioni dettagliate, a piu' livelli di apprendimento, su iniziative e beni culturali, sia in assetto statico che, per esempio, durante l'attraversamento autostradale. All'interno dell'Atlante si ritrovano catalogati gia' 120 luoghi della cultura tra cui parchi archeologici, chiese, castelli, riti popolari, i cui contenuti sono disponibili anche in inglese, mentre per il portale sono state realizzate un migliaio di foto inedite liberamente consultabili. Inoltre alla Bit di Milano sara' presentata una piattaforma che permette di essere avvisati sulla presenza nella vicinanza di luoghi della cultura da visitare.


Soddisfatto l'assessore Caligiuri che ha tenuto a sottolineare che l'Atlante si inserisce in una generale strategia di attenzione verso la cultura che si e' estrinsecata, nei due anni e mezzo di attivita' della Giunta Scopelliti, in 70 interventi programmati per 60 comuni coinvolti per un importo progettuale complessivo di 45 milioni di euro. Piu' ampio l'impiego delle risorse, soprattutto comunitarie, messe in campo (450 milioni), se si considerano i bandi che hanno interessato la scuola e l'universita', con una frequenza media di 1 bando ogni 20 giorni nell'arco di tempo aprile 2010 - dicembre 2012.

Fonte:Asca

 

 


Top!